News

0882.33.34.27

info@casaemutuo.net

L’attesa proroga per l’acconto TASI nei Comuni che non hanno deliberato in tempo è arrivata: la nuova scadenza è il prossimo 16 ottobre, come confermato dal Decreto approvato in CdM il 6 giugno, che di fatto ripropone il contenuto dell’emendamento inserito nella legge di conversione del Decreto IRPEF (Dl 66/2014).

I dettagli della proroga TASI:

  • nei Comuni in cui c’è delibera approvata entro il 23 maggio 2014, si paga l’acconto entro il 16 giugno in base alle aliquote decise dall’ente locale;
  • nei Comuni in cui si delibera entro il 10 settembre l’acconto è prorogato al 16 ottobre; nei Comuni senza delibera al 10 settembre, la TASI sarà versata per intero il 16 dicembre con aliquota  1 per mille (gli inquilini ne verseranno il 10%).
Approfondisci

Pubblicate dall’Agenzia delle Entrate le nuove specifiche tecniche per l’accesso al Bonus ristrutturazione, concesso in caso di interventi di recupero del patrimonio edilizio, alle quali bisognerà fare riferimento a partire dalle comunicazioni relative al secondo semestre 2013 e da inviare entro il 31 luglio 2014. Le regole riguardano più in particolare la comunicazione dei dati relativi ai bonifici bancari effettuati per il pagamento di interventi di ristrutturazione per i quali si ha diritto alla detrazione IRPEF del 50%in 10 anni (articolo 1, comma 1, della legge 27 dicembre 1997, n. 449).

Bonifici

Le nuove specifiche, che recepiscono le direttive comunitarie in materia, vedono modificata la lunghezza del campo relativo al codice di riferimento dell’operazione (CRO). Il nuovo tracciato record, che modifica quello previsto dall’allegato 1 al provvedimento del 10 marzo 2005, dovrà essere utilizzato a partire dalle comunicazioni relative al secondo semestre del 2013 la cui scadenza per l’invio è fissata al prossimo 31 luglio.

Approfondisci

Pronto il il Web Service (WS) per la Procedura di liquidazione delle indennità di disoccupazione agricola. Il Messaggio INPSn. 4910/2014 comunica che a breve sarà attivata anche la funzione di elaborazione delle domande in competenza 2013. L’indennità spetta a coloro che hanno svolto mansioni lavorative nel settore, sono iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli, per diverse ragioni hanno perso il lavoro e appartengono a determinate categorie: operai assunti a tempo determinato, coloni, piccoli coltivatori diretti, agricoltori a tempo indeterminato.

Requisiti

E’ necessario  avere almeno due anni di iscrizione nell’assicurazione contro la disoccupazione involontaria e aver versato non meno di 102 contributi. Sono esclusi dall’indennità i lavoratori extra comunitari in possesso di un permesso di soggiorno con validità stagionale, coloro che presentano domanda oltre la data di scadenza, coloro che risultano percettori di contributi subordinati, i percettori di pensione e chi si licenzia in modo volontario.

Approfondisci

Il Governo conferma il rinvio dell’acconto TASI nei Comuni senza delibera IUC entro fine maggio: in questi casi si pagherà il 16 ottobre se riusciranno a deliberare le aliquote entro il 10 settembre; se il consiglio municipale non approva la delibera entro questo termine si pagherà in un’unica soluzione entro il 16 dicembre; e se non riuscirà a deliberare in tempo per il saldo, allora il 16 dicembre si pagherà una TASI standard dello 0,1%: a stabilirlo è un emendamento alla legge di conversione del Decreto IRPEF approdato in Senato dopo l’ok della commissione Bilancio.

Anticipazioni statali

Per risolvere il problema dei mancati introiti TASI nei Comuni senza delibera (e quindi senza immediato acconto TASI), entro il 20 giugno il Governo anticiperà fondi pari al 50% del gettito annuo stimato con l’aliquota base (0,1%).

TASI semplice dal 2016

E’ previsto che la TASI vada a regime entro il 2016, con un meccanismo semplificato con bollettini precompilati direttamente a casa e senza più complicati calcoli fai-da-te.

Approfondisci