Sblocca Italia Archives - Casa & Mutuo Agency

0882.33.34.27

info@casaemutuo.net

All posts tagged Sblocca Italia

rent-to-buyIl Consiglio nazionale del Notariato ha pubblicato online un vademecum contenente le 10 principali cose da sapere sul Rent to buy, insieme a uno schema tipo sul contratto di godimento in funzione della successiva alienazione di immobili, introdotto nel nostro ordinamento dallo Sblocca Italia (art. 23 del D.L. 12.9.2014, n. 133), che è stato convertito con la Legge 11.11.2014, n. 164.

Tipologie di immobili

Tra le informazioni più importanti sul Rent to buy messe nero su bianco dal Notariato, figura la precisazione che il conduttore non è obbligato a comprare casa dopo il periodo di “affitto”. Le parti possono concordare che il conduttore sia obbligato ad acquistare entro un termine di tempo che può essere generalmente di 10 anni. Il Rent to buy può riferirsi a qualsiasi immobile (se è in costruzione, il contratto continua ad avere effetto anche se l’impresa fallisce): appartamenti, autorimesse, cantine, negozi, uffici, capannoni, negozi, terreni.

Approfondisci

La Legge di Stabilità 2015 conterrà la proroga dei bonus per ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica degli edifici, che non saranno rimodulati ma resteranno ai livelli attuali: 50 e 65%. La conferma arriva dal ministero delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, a margine delle celebrazioni per i 50 anni dell’Autostrada del Sole:

«nella Legge di Stabilità questo provvedimento ci sarà e si completerà con il decreto Sblocca Italia, che mette 4 miliardi di euro a disposizione». Il Governo intende dunque prorogare le agevolazioni lasciandole ai livelli attuali «perché questo provvedimento è uno dei pochi che ha funzionato».

Di fatto, secondo gli ultimi aggiornamenti Cresme e Camera dei Deputati, il Bonus Casa nel 2013 ha prodotto interventi per 27,5 miliardi di euro (+40% sul 2012) dei quali 23,5 mld da investimenti in ristrutturazioni e 4 mld da lavori di riqualificazione energetica.

Approfondisci

Le vendite di auto ristagnano da tempo, le tasse per gli automobilisti in compenso crescono: di conseguenza, per invertire la marcia il Governo sta pensando a nuove forme di agevolazione all’acquisto, ma con uno strumento diverso dagli eco-incentivi degli ultimi anni, destinati per lo più alle aziende. L’annuncio è del Ministro dei Traporti, Maurizio Lupi:

«dobbiamo fare politiche che incentivino il rinnovo del parco macchine nel nostro Paese», spiega, anche perché il circolante italiano è fra i più vecchi d’Europa, e questo è «un problema di sicurezza, di impatto ambientale e di qualità della vita».

Approfondisci

Un regolamento unicoper tutti i comuni italiani, semplificazioni in Edilizia e per l’utilizzo dei Fondi Europei, incentivi per le infrastrutture (partendo dalla banda larga): sono molte le novità che il governo Renzi si appresta a inserire nel nuovo pacchetto “Sblocca Italia“, in occasione del prossimo Consiglio dei Ministri, previsto per il 31 luglio. Per conoscere le misure vere e proprie bisogna attendere l’ufficialità, ma nel frattempo analizziamo le anticipazioni sui contenuti del provvedimento che ha l’obiettivo di accelerare sulla crescita, puntando su un settore chiave come l’Edilizia.

Sblocca Italia

Le misure, secondo quanto si prevede, saranno distribuite in diversi provvedimenti: le più urgenti in decreti legge, le altre in disegni di legge. Fra queste ultime potrebbe esserci la riforma del Codice degli Appalti in recepimento delle Direttive UE 2014  n.24 (appalti pubblici nei settori tradizionali) e n.25, (appalti sulle utilities).

Approfondisci